Home / Cronaca Nazionale / Siria, ferito il fotografo italiano Gabriele Micalizzi

Siria, ferito il fotografo italiano Gabriele Micalizzi

È rimasto ferito in Siria, ed è ricorverato in un ospedale della zona. Il fotogiornalista Gabriele Micalizzi, 34 anni, milanese, si trovava nella zona di Deir el-Zor, dove le forze filoamericane stanno cercando di annientare definitivamente i miliziani dell’Isis dal Paese.

Micalizzi, conosciuto in tutto il mondo per i suoi reportage di guerra, è diplomato all’Accademia di Belle Arti. Aveva cominciato come fotografo per le testate locali, poi, dal 2011 si è concentrato sulle aree di crisi, tra cui il Medio Oriente: ha documentato le Primavere Arabe, gli scontri in Palestina, la guerra in Libia.

Dal 2016 è testimonial Leica, marchio storico della fotografia con il quale ha realizzato la mostra DOGMA sulla situazione libica. Nello stesso anno ha vinto il talent europeo Master of Photography. In questi anni ha collaborato con le maggiori testate internazionali: New York Times, Magazine, New Yorker, Newsweek, Corriere della Sera, Espresso, Vanity Fair, Sportweek, Wall Street Journal. Ha fondato il collettivo di fotografia Cesura Lab insieme ad Arianna Arcara, Alessandro Sala, Luca Santese e Andrea Rocchelli, ucciso durante la guerra in Ucraina nel 2014.

A novembre aveva partecipato al festival Vanity Fair Stories, con due incontri su «Il fotogiornalismo ai tempi di Instagram» che avevano registrato il tutto esaurito.

LEGGI ANCHE

Love doesn’t Win in Isis. Decapitate due «streghe» e uccisi quattro gay

LEGGI ANCHE

«Sono sopravvissuta al Bataclan ma lo stress mi ha quasi ucciso»


Fonte: vanityfair.it

About admin

Leave a Reply

loading...