Tragico epilogo delle ricerche di Giuseppe Mercuri, il 68enne di Pago Veiano di cui non si avevano più notizie da venerdì, quando si era allonantato da casa a bordo della sua Fiat Panda di colore Giallo per andare a cercare asparagi. Il suo il corpo ritrovato dai Vigili del Fuoco del Saf in fondo ad un pozzo nella zona di contrada Torre, non lontano da Piana romana. A trovare il cadavere, a circa 50 metri da dove era stata rinvenuta l’auto del pensionato, sono stati i soccorritori che da giorni stavano conducendo incessanti battute di ricerche in tutta la zona a ridosso di un vecchio borgo del Castello di Torreloggia, in completo stato di abbandono da decenni

AGGIORNAMENTO

Nonostante l’impiego di mezzi tecnologici, come i drone, termocamere ed altre apparecchiature, il corpo del pensionato di trovava a circa 50 metri dalla strada, alla fine del campo di grano, in direzione del vecchio castello di Torreloggia. A trocvare il corpo sono stati i vigili del fuoco che hanno scorto la vasca nascosta da spine ed altre erbacce. 

Su disposizione del sostituto procuratore di turno, sul posto è intervenuto il medico legale che ha effettuato un sopralluogo. Successivamente è toccato ai vigili del fuoco recuperare il corpo dal pozzo profondo circa 7 metri con dentro 3 metri d’acqua. La salma, dopo il riconoscimento da parte dei familiari è stata successivamente trasferita all’obitorio del Rummo per gli accertamenti medico legale.
Resta da capire come il pensionato sia finito all’intenro del vecchio pozzo. Al momento l’ipotesi più accreditata resta quella di un tragico incidente avvenuto mentre il 68enne stava cercando asparagi.