Home / Cronaca Locale / Microtelefoni nascosti nelle parti intime dei detenuti. La scoperta nel carcere di San Severo

Microtelefoni nascosti nelle parti intime dei detenuti. La scoperta nel carcere di San Severo

Brillante operazione degli uomini della Polizia Penitenziaria del carcere di San Severo che agli ordini del comandante Giovanni Serrano, nella giornata di ieri 5 aprile 2019 all’interno del penitenziario hanno scoperto e sequestrato due microtelefoni cellulari, che i detenuti avevano occultato nelle parti intime. Ulteriori quattro microtelefoni cellulari sono stati rinvenuti durante il controllo e la bonifica dell’intercinta del penitenziario.

“Questa operazione (denominata “San Vincenzo”, ndr), di concerto con la DDA di Bari, è il risultato di una intensa attività di intelligence – commenta il comandante Serrano, – che gli uomini di questo reparto della Polizia Penitenziaria portano avanti quotidianamente”.
Gli agenti hanno rinvenuto sul detenuto, due micro telefoni cellulari perfettamente funzionanti della lunghezza di circa 6 cm, più piccoli di un accendino. I mini telefoni sono talmente piccoli ed essenziali da essere composti da tantissima plastica e pochissimo materiale ferroso, quindi difficilmente rilevabili dai metal detector.

“Faccio i complimenti ai miei uomini – conclude Serrano – perché queste sono le piccole soddisfazioni derivanti dai costanti sacrifici giornalieri di contrasto alle attività illecite all’interno dell’istituto”.


Fonte: immediato.net

About admin

Leave a Reply