Home / Cronaca Locale / Maxi controlli nelle zone della movida. Blitz in Piazza Bologna e aree limotrofe

Maxi controlli nelle zone della movida. Blitz in Piazza Bologna e aree limotrofe

Proseguono i controlli, avviati già a partire dallo scorso mese di giugno, da parte della Polizia Locale di Roma Capitale, per contrastare i fenomeni molesti legati alla movida a tutela della cittadinanza. Nel corso delle verifiche particolare attenzione continua ad essere rivolta al rispetto del provvedimento che limita la vendita ed il consumo di bevande alcoliche, secondo le modalità stabilite dall’ordinanza sindacale emessa il 7 marzo.

 

Anche in questo week-end la Polizia Locale, con le Unità Spe, Gssu, Gpit e con i Gruppi I e II,  ha eseguito un’attività di vigilanza sul territorio capitolino e più in particolare nelle zone interessate dal fenomeno della movida cittadina.

 

Controlli a tappeto nell’area di piazza Bologna, dove sono stati oltre 600 gli interventi eseguiti nella serata di venerdì dagli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale, Unità Speciali e territoriali, unitamente al personale dell’Arma dei Carabinieri, Compagnia Roma Parioli.  Verificate le attività commerciali ed i pubblici esercizi della zona:  30.000 euro il totale delle sanzioni elevate. Durante le operazioni sono state contestate 39 violazioni per il mancato rispetto dell’Ordinanza anti-alcol e altrettanti illeciti sono stati riscontrati in merito a occupazioni di suolo pubblico, insegne pubblicitarie, esposizione dei prezzi, e mancato rispetto delle normative edilizie. Diverse irregolarità rilevate anche in tema di sicurezza alimentare con anomalie su etichettatura, promiscuità e scadenza degli alimenti. Ulteriori accertamenti sono stati avviati nei confronti di due attività per motivi igienico-sanitari.

 

Le verifiche hanno interessato  anche altre zone della movida, tra cui in particolare S.Lorenzo e Trastevere. Sono stati  circa 1000 gli interventi effettuati nel week-end ed hanno  riguardato il rispetto delle norme anti-alcol (48 le sanzioni dell’ordinanza Sindacale n.37/19) , la regolarità di attività commerciali e pubblici esercizi , il contrasto del fenomeno dei parcheggiatori abusivi e la sicurezza stradale. In totale sono stati contestate 743 violazioni al codice della strada e rimossi 80 veicoli. 


Fonte: cinquequotidiano.it

About admin

Leave a Reply