Home / Cronaca Nazionale / Chiuso albergo per immigrati. Il gestore: “Emigro negli Stati Uniti”

Chiuso albergo per immigrati. Il gestore: “Emigro negli Stati Uniti”

Roma, 11 feb – L’hotel Bellevue, albergo di Cosio Valtellino in provincia di Sondrio, era stata trasformato in centro per ospitare immigrati e aveva cambiato nome in Rezia Valtellina. Adesso è stato chiuso per “stroncare il business dell’accoglienza e offrire protezione solo ai veri profughi”, come dichiarato dal ministero dell’Interno Matteo Salvini. Secondo il vicepremier il governo sta “mantenendo gli impegni anche in Valtellina, dove gli immigrati in accoglienza si sono dimezzati”.

L’hotel, che ospita 42 immigrati in prevalenza provenienti da Gambia e Nigeria, verrà adesso svuotato. Il prefetto ha infatti deciso di spostarli in attesa che la loro richiesta di asilo venga valutata. Nel frattempo l’albergatore, il 61enne Giulio Salvi ha dichiarato di aver iniziato ad “accogliere richiedenti asilo su specifica richiesta delle autorità locali” ma adesso chiuderà definitivamente la struttura “perché la mia domanda di continuare non è stata accolta nel bando della Prefettura di Sondrio e i dipendenti della ‘razza bruno alpina’ saranno costretti a perdere il lavoro e io, a 61 anni, a reinventarmi un’attività per mandare avanti la famiglia”.

Come riportato da Il Giorno, l’albergatore lombardo è ora “tentato dal provare l’avventura migratoria negli Usa (nel senso di trasferirsi lui negli States per aprire una nuova attività, magari nel campo delle gelaterie e dei dolci “made in Italy” dopo un recente soggiorno sperimentato nei mesi scorsi)”, dovendo “togliere gli stipendi ai dipendenti, i pagamenti ai fornitori, tasse rifiuti alte e bollette salate di corrente elettrica”.

Alessandro Della Guglia

L’articolo Chiuso albergo per immigrati. Il gestore: “Emigro negli Stati Uniti” proviene da Il Primato Nazionale.


Fonte: ilprimatonazionale

About admin

Leave a Reply

loading...