Home / Cronaca Locale / Cani da caccia, scontro totale: Federcaccia Bergamo ora denuncia gli animalisti

Cani da caccia, scontro totale: Federcaccia Bergamo ora denuncia gli animalisti

Non solo un botta e risposta a distanza, ora Federcaccia Bergamo porta la questione sul piano giuridico: l’associazione provinciale dei cacciatori, per mano del presidente Lorenzo Bertacchi, ha infatti presentato formale denuncia querela contro gli autori della campagna “BastaSparare” con la quale Lac e Lav avevano raccolto firme finalizzate alla richiesta di sospensione per legge della caccia.

Ma a far precipitare la situazione era stata l’inchiesta presentata dalle due associazioni animaliste sulle condizioni dei cani utilizzati nell’attività venatoria: un duro attacco supportato da video-interviste ad alcuni cacciatori pentiti.

A quell’attacco Federcaccia aveva risposto tramite un’iniziativa “social”: su Facebook i cacciatori bergamaschi avevano postato centinaia di fotografie che li vedeva ritratti con i propri animali in situazioni giornaliere.

La questione è tornata in auge dopo che su alcune bacheche pubbliche del Comune di Bergamo sono apparsi i manifesti di Lac e Lav con la scritta “Anche Jack è vittima della caccia”: sullo sfondo un setter dietro le sbarre di una gabbia e un fucile (come nella foto ndr).

“Federcaccia Bergamo non può accettare che venga additata di maltrattamento un’intera categoria e tutti i suoi associati – ha spiegato in una nota l’associazione -. Non può tollerare di essere dipinta come un’ associazione di aguzzini, quando i cani da caccia sono tra quelli oggi meglio trattati. Federcaccia è impegnata costantemente con gli enti territoriali e con le amministrazioni pubbliche, con associazioni di varie categorie sociali anche del mondo agricolo, produttivo e gastronomico ed è inaccettabile la falsa rappresentazione della realtà sostenuta da LAC e LAV”.

Loading...

Fonte: bergamonews.it

About admin

Leave a Reply