Home / Cronaca Locale / Bretella Briantea-San Sosimo, botta e risposta tra Palazzago e Almenno San Bartolomeo

Bretella Briantea-San Sosimo, botta e risposta tra Palazzago e Almenno San Bartolomeo

Chi sarà a tagliare il nastro della nuova bretella che dal 2020 dovrebbe collegare la rotatoria sulla Briantea a San Sosimo? Michele Jacobelli, sindaco di Palazzago o il primo cittadino di Almenno San Bartolomeo Alessandro Frigeni?

Il settore Viabilità della Provincia di Bergamo ha inviato ai Comuni di Mapello, Palazzago, Almenno San Bartolomeo e Barzana la comunicazione sull’iter procedurale per i lavori di realizzazione della bretella tra la Briantea (SS342) e la strada degli Almenni (SP175). Nella missiva il cronoprogramma dettagliato: deposito progetto per osservazioni ai fini espropriativi entro il 24 luglio: approvazione progetto esecutivo entro il 7 ottobre; gara d’appalto entro i primi giorni del prossimo gennaio; inizio lavori a marzo e conclusione prevista per agosto 2020. La Conferenza servizi, lo scorso maggio, ha autorizzato il progetto definitivo a seguito del parere rilasciato dalla Soprintendenza ai beni archeologici dopo lo scavo di verifica, in corrispondenza del futuro sottopasso pedonale verso la chiesetta di San Sisinio, dal quale non è emerso nulla di archeologicamente rilevante. In vista delle operazione di esproprio è stata data comunicazione ai proprietari dei terreni interessati. Alcuni amministratori locali ha colto l’occasione per affilare le lame delle forbici.

generico

Sulla pagina facebook, Alessandro Frigeni, fresco di vittoria a primo cittadino di Almenno San Bartolomeo con la lista “Per una cittadinanza attiva”, vicina al centro sinistra, ha comunicato agli almennesi di aver “ricevuto oggi dalla Provincia di Bergamo questa lettera di Aggiornamento sull’iter di realizzazione della Variante di San Sosimo, infrastruttura viabilistica di carattere sovracomunale molto attesa anche dai cittadini almennesi in quanto utile a ridurre il traffico automobilistico lungo la Strada Provinciale per Brembate di Sopra; ringrazio l’Assessore ai rapporti con gli enti sovracomunali Gianbattista Brioschi per l’interessamento”.

Non si è fatta attendere la puntualizzazione del sindaco leghista di Palazzago Michele Jacobelli che commentando il post del dirimpettaio di Almenno S.B. ha scritto :“Caro collega Sindaco Alessandro Frigeni, sono io che me ne sto interessando in qualità di Sindaco di Palazzago e maggior contribuente dell’opera, insieme alla Regione Lombardia ed escludendo l’operatore che mette i restanti 290.000 euro, e sono io l’unico titolato a parlarne. Sosteniamo infatti un mutuo di circa 350.000 euro. Quanto mette Almenno San Bartolomeo per quest’opera che sarebbe comoda anche per i suoi cittadini? Zero. Se vuoi contribuire all’opera pubblica finanziandola con 175.000 euro (metà Palazzago metà Almenno San Bartolomeo) puoi dire la tua”.

Nei post successivi è richiamata anche la sottoscrizione del protocollo di intesa, che risale a martedì 20 febbraio 2018, dove non c’è menzione alcuna degli amministratori almennesi. Si ricorda che “l’intervento prevede la costruzione di una nuova rotatoria sulla S.P. 175 in zona San Sosimo e di un tratto stradale di 400 metri per il raccordo con la S.P. ex S.S. 342 “Briantea”. Costo complessivo previsto per l’opera è di 1 milione 182 mila e 500 euro. Hanno partecipato alla firma: il Presidente della Provincia di Bergamo; il sindaco di Barzana Teodoro Merati; il sindaco di Mapello Michelangelo Locatelli; il sindaco di Palazzago Michele Jacobelli; il presidente del Bim Bergamo Carlo Personeni”.

generico


Una strada lastricata sicuramente di buone intenzioni. A tutti i cittadini (e agli automobilisti) interessati all’opera va ricordato che, nel protocollo di intesa del 2018, si sottolineava “l’obiettivo di arrivare al taglio del nastro per la metà del 2019”. Sarebbe solo un anno di ritardo se non fosse che la strada e la relativa rotatoria di immissione sulla provinciale 175 “degli Almenno” erano previste da tempo, nell’ambito delle opere studiate fin dal 2004 per gestire l’arrivo nell’Isola del centro commerciale “Il Continente”.

Che la bretella stia particolarmente a cuore alle amministrazioni locali è dato dal fatto che sulla questione è intervenuto anche Gianbattista Brioschi, l’ex primo cittadino di Almenno San Bartolomeo, oggi assessore ai rapporti sovracomunali, e Andrea Bolognini, assessore alla viabilità di Palazzago.

“Sono io – scrive Brioschi- il primo a congratularmi con i colleghi Jacobelli, Merati e l’allora sindaco di Mapello l’amico Pierangelo per l’ottimo accordo e protocollo sottoscritto. Noi come comune di Almenno visto che riguardava anche la problematica del traffico della variante degli Almenno verso la Briantea, a partecipare agli incontri invitati dalla Provincia di Bergamo e a sollecitare l’iter burocratico dell’opera scrivendo e sentendo la Provincia sugli sviluppi di tale progetto e contestualmente tenendo informati i nostri cittadini l’evolversi della variante di San Sosimo”.

generico

L’ultima parola a Bolognini che chiede a Ettore Tironi (esponente di minoranza per cinque anni ad Almenno) di pubblicare un post: “Ti faccio vedere io se vuoi, Gianbattista, cosa vuol dire “sollecitare l’iter burocratico”, cosa che faccio da anni sentendomi dare pure del pirla da qualche esimio compagno di partito del tuo Sindaco. Oltretutto, per quanto mi riguarda, chi non partecipa, e non ha mai voluto partecipare, economicamente all’opera così come quelli che i soldi li han promessi e poi “ritirati”, ha poco da gioire o da vantarsi; non bastano i soldi, figurati le parole. Scusa la franchezza, ma con quello che stiamo facendo da anni, DA SOLI, come Comune di Palazzago, nel menefreghismo generali di enti vicini e lontani (escluso il BIM e a onor del vero la Provincia da quando è diventato presidente Gafforelli), sentendo giornalmente le (giuste) lamentele di cittadini e automobilisti, non accetto prese in giro su questo tema”.

Nessun taglio tra le due amministrazioni? Non proprio. Siamo sulla buona strada per la realizzazione della bretella tra la Briantea e la strada degli Almenni? Si, a meno di eventuali tagli. Ma non è ancora il momento di togliere le forbici per il simbolico taglio del nastro.

Loading...

Fonte: bergamonews.it

About admin

Leave a Reply