Home / Cronaca Locale / 8 arresti e 8 denunce

8 arresti e 8 denunce

Rimane costantemente alta la guardia dei Carabinieri di Ostia che anche ieri hanno concluso un’altra articolata attività di prevenzione e repressione di reati, ponendo particolare incisività nei controlli attuati, anche nelle ore serali, nella zona del litorale. Proprio in questo particolare frangente sono stati attuati numerosi posti di controllo alla circolazione stradale, nel corso dei quali sono state denunciate alla Procura della Repubblica di Roma tre persone, fra i 20 e i 42 anni, per “guida in stato di ebrezza”, mentre una quarta, con un minore tasso alcolemico nel sangue, è stata solo sanzionata amministrativamente.

Nella serata di ieri, i Carabinieri di Ostia sono intervenuti in piazza della Stazione Vecchia a seguito di una segnalazione al numero unico 112 circa la presenza di una persona ferita, dove hanno soccorso un 52enne indiano senza fissa dimora. L’uomo, che presentava una ferita alla testa, ha raccontato ai militari di essere stato aggredito poco prima da un altro senzatetto che aveva tentato di rapinarlo. Soccorso dai sanitari, nel frattempo i Carabinieri hanno avviato le ricerche dell’aggressore, grazie anche alla parziale descrizione fornita dalla vittima. Poco dopo l’uomo, un 45enne già noto alle forze dell’ordine, è stato individuato, in una via limitrofa al luogo dell’aggressione mentre tentava di allontanarsi. Il 45enne è stato trattenuto in caserma in attesa dell’udienza di convalida.

In viale Vega, ad Ostia, nella notte, una donna è stata aggredita e rapinata della propria borsa contenente, la somma contante di circa 1.500 euro. A seguito di una segnalazione, i Carabinieri hanno effettuato delle ricerche in zona che hanno permesso di localizzare il malfattore, mentre tentava di far perdere le proprie tracce. I militari gli hanno intimato l’alt e il rapinatore, per sottrarsi all’arresto, li ha aggrediti. In manette è finito un tunisino di 39 anni, con precedenti, che è stato trovato in possesso sia della borsa, precedentemente rubata, e di un ulteriore somma di 900 euro in contante. Lo straniero è stato condotto in caserma e trattenuto in attesa dell’udienza di convalida: La refurtiva è stata interamente restituita alla legittima proprietaria mentre sono in corso degli accertamenti sulla provenienza dell’altra somma rinvenuta.

Arrestato anche un 52enne, già agli arresti domiciliari per reati contro la Pubblica Amministrazione e la persona, per evasione. L’uomo non era presente in casa all’atto del controllo dei militari ed è stato rintracciato mentre passeggiava sulla via sotto casa, in evidente violazione delle prescrizioni impostegli da giudice. L’uomo è stato accompagnato presso il Tribunale di Roma per l’udienza di convalida.

I Carabinieri nel corso di un controllo di una 20enne, detenuta agli arresti domiciliari, in via Antonio Forni, l’hanno trovata in compagnia di un uomo sprovvisto di documenti. Gli accertamenti dei militari hanno fatto emergere che a carico dell’uomo, un tunisino di 28 anni, senza fissa dimora, pochi giorni prima era stato emesso un ordine di custodia cautelare in carcere, per reati contro il patrimonio. Dopo l’arresto è stato tradotto presso il carcere di Roma Regina Coeli, mentre la donna è stata denunciata e dovrà rispondere di “favoreggiamento personale”.

A Vitinia, i Carabinieri della locale Stazione sono intervenuti, presso uno stabile adibito a ricovero per persone in stato di disagio, a seguito di una richiesta d’intervento per una violenta lite in corso. Giunti sul posto i militari hanno sedato il litigio e identificato dei presenti ma, improvvisamente, uno degli ospiti –in evidente stato di ebbrezza– ha iniziato ad inveire contro i militari, ingaggiando una violenta colluttazione. L’esagitato, che è stato prontamente bloccato ed arrestato, è stato tradotto presso le aule dibattimentali del Tribunale di Roma.

Altre 3 persone, con precedenti per reati contro il patrimonio ed inerenti gli stupefacenti, sono state arrestate dai Carabinieri di Ostia che hanno dato esecuzione a 3 differenti provvedimenti emessi dalla Procura della Repubblica di Roma, in aggravamento alla misura cui erano sottoposti a seguito delle reiterate violazioni delle prescrizioni imposte dal giudice e puntualmente segnatale dai Carabinieri che avevano effettuato i controlli. Due dei malfattori sono stati ristretti presso la casa circondariale di Roma Rebibbia, mentre il terzo presso quella di Roma Regina Colei. 

Ad Ostia, i Carabinieri hanno passato al setaccio anche numerose attività commerciali e, in collaborazione del personale della società che gestisce la distribuzione di energia elettrica, hanno individuato 3 negozi, fra cui un minimarket, i cui allacci per l’energia elettrica erano stati effettuati con la manomissione dei contatori. I rispettivi gestori sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Roma, per “furto aggravato” e, nello stesso contesto, il responsabile del minimarket è stato anche sanzionato con una contravvenzione di 2.000 euro, per “l’omessa procedura di controllo in materia di sicurezza alimentare”.

Le verifiche sono state attuate anche a ridosso delle spiagge, dove i Carabinieri hanno individuato 2 stranieri, un 61enne marocchino e un 35enne senegalese, intenti a esercitare il commercio abusivo di abbigliamento e borse recanti noti marchi risultati contraffatti.

I due sono stati fermati e denunciati al Tribunale di Civitavecchia e la merce è stata sequestrata.

Loading...

Fonte: ilcorrieredellacitta.com

About admin

Leave a Reply